mercoledì 15 aprile 2015

L’Eurasia aggredita su più fronti

E' a disposizione il nuovo numero di "Eurasia. Rivista di studi geopolitici" (1/2015)
 
 
 
 
 
 
 
 
SOMMARIO

Editoriale


Claudio Mutti, L’Eurasia aggredita su più fronti

Dossario – L’Eurasia aggredita su più fronti

Mahdi Darius Nazemroaya, La guerra su più fronti contro il cuore dell’Eurasia
Spartaco A. Puttini, O l’Occidente o l’Eurasia
Fabio Falchi, La questione ucraina in prospettiva geopolitica
Vincenzo Mungo, La sindrome di Gorbaciov
Giuseppe Cappelluti, La Bielorussia al bivio
Ivelina Dimitrova, La Repubblica oltre il Dnestr
Emilio Vitaliano, La corsa all’Artico
Stefano Vernole, Una “pietra nera” a stelle e strisce sta comprando l’Italia?
Alessandra Colla, Europa: terra di conquista o campo di battaglia

Osservatorio

Ivelina Dimitrova, L'Europa divisa: Budapest e Atene
Aldo Braccio, I rapporti fra Grecia e Turchia e il ruolo di Mosca
Andrea Turi, Premesse e conseguenze del voto greco
Yannick Sauveur, Front national... Front familial
Ali Reza Jalali, L'incerto federalismo iracheno
Francesco Ventura, L'idropolitica della Turchia
Gabriele Abbondanza, Nuove forme di politica migratoria

Interviste
Intervista a Touami Garnaoui (a cura di Anna Maria Turi)

martedì 14 aprile 2015

EUROPA E MEDIO ORIENTE (1973-1993)


 





Logo UniBA

 




Convegno

Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, Dipartimento di Scienze politiche

EUROPA E MEDIO ORIENTE (1973-1993)

Bari, 4 maggio 2015 ore 9.00

Aula Starace

Palazzo Pasquale Del Prete, II piano, scala C - Piazza Cesare Battisti, 1

Saluti:

Antonio Felice Uricchio, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

Ennio Triggiani, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

Pasquale Ricci, Coordinatore ADI Bari.

Luciano Monzali, Professore di Storia delle relazioni internazionali, Dipartimento di Scienze Politiche, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

Sessione mattutina: ore 9.30

Presiede: Luciano Tosi (Università degli Studi di Perugia)

Luca Riccardi (Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale), Europa e Medio Oriente 1973-1993. Momenti e problemi.

Vojislav Pavlovic (Istituto per gli Studi Balcanici, Accademia serba delle Scienze e delle Arti, Belgrado), Le relazioni fra la Jugoslavia comunista e la Turchia.

Ibrahim Suleiman Al-Harahsheh (Applied Science Private University, Amman), I rapporti tra il Regno di Giordania e la CEE.

Rosario Milano (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”), L’Italia e l’ascesa dell’Iran khomeinista (1979-1988).

Paolo Soave (Università di Bologna), L'Europa e la crisi libica del 1986.

Gorazd Bajc (Università di Maribor), La Jugoslavia e il Medio Oriente negli anni Settanta.

Federico Scarano (Seconda Università di Napoli), La Repubblica federale tedesca, la guerra dello Yom Kippur e il conflitto arabo-israeliano negli anni '70.

Antonio Peciccia (Università del Salento), La politica britannica in Medio Oriente (1973-1983).

Lorenzo Medici (Università degli Studi di Perugia), discussant.

Prima sessione pomeridiana: ore 14.00

Presiede: Giuseppe Cascione (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”)

Joseph A. Bongiorno (St. John’s University, New York), La reazione europea agli accordi di Camp David e al trattato di pace israelo-egiziano 1977-1979.

Azzurra Bassi (Università di Pisa), Tentativi di soft power europeo: la cooperazione politica europea alla prova del dialogo euro-arabo 1973-1980.

Ali Reza Jalali (Università degli Studi di Verona), Stato, Islam e democrazia nel pensiero di Ali Shariati.

Silvio Labbate (Università del Salento), Il dialogo della discordia: tra speranze europee, pretese arabe e vincoli transatlantici.

Simone Rollo (Università del Salento), Il silenzio dell'Europa sul Medioriente: il vertice di Atene del dicembre 1983.

Massimo Bucarelli (Università del Salento), discussant.

Seconda sessione pomeridiana: ore 17.00

Presiede: Italo Garzia (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”).

Volodia Clemente (Università di Pisa), Il PSI di Bettino Craxi e la questione mediorientale.

Soroor Coliaei (Scuola Normale di Pisa), Le relazioni culturali italo-iraniane negli anni Settanta.

Gianvito Galasso (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”), Il Parlamento europeo e la guerra civile libanese negli anni Settanta.

Valerio Cartocci (Università degli Studi di Firenze), Tra continuità e incertezza: la partecipazione italiana alla guerra del Golfo negli Atti parlamentari.

Federico Imperato (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”), Aldo Moro, l'Italia e il dialogo euro-arabo (1973-1978).

Paolo Wulzer (Università Orientale di Napoli), Tra sicurezza regionale e crisi della distensione: l'Europa e la dottrina Carter sul Golfo Persico (1980).

Luigi Vittorio Ferraris (AISSECO, Roma), discussant.

IL COMITATO SCIENTIFICO: Massimo Bucarelli, Giuseppe Cascione, Marina Comei, Italo Garzia, Federico Imperato, Lorenzo Medici, Luciano Monzali, Luca Riccardi, Paolo Soave, Luciano Tosi, Ennio Triggiani, Ugo Villani.

LA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA: Gianvito Galasso, Rosario Milano, Luciano Monzali, Irene Paolino.

Agli studenti del Dipartimento di Scienze Politiche verrà attribuito il CFU previsto dal piano di studi

In collaborazione con:

 

Università ALDO MORO di Bari - Dip. Scienze politiche

Europe Direct Puglia

Fondazione G. Di Vagno

SISI

SISSCO

AISSECO

ADI

Cofinanziamento dell’UE

venerdì 10 aprile 2015

ISLAM - OCCIDENTE: scontro di civiltà o malinteso?




"ISLAM - OCCIDENTE: scontro di civiltà o malinteso?"
 
Incontro pubblico promosso da "Comunità Giovanile"
 
Giovedì 16 aprile, ore 21:15 Vicolo Carpi 5, Busto Arsizio (VARESE)
 
Intervengono:
 
ALI REZA JALALI scrittore
 
ADOLFO MORGANTI Identità Europea
 
LORENZO DE BERNARDI moderatore

domenica 29 marzo 2015

Continano i crimi dell'ISIS. Le vittime? Colpevoli di essere sciiti

L'Isis in Siria ha pubblicato un nuovo video shock con decapitazioni di massa, che mostra un bambino che consegna coltelli ai jihadisti prima dell'esecuzione.

La tv iraniana Press tv specifica che le vittime sono otto soldati siriani che erano stati catturati nella provincia nord-occidentale di Hama. Nel video si vedono i soldati con indosso delle tute arancioni, uccisi «in quanto musulmani sciiti». 
 
Intitolato “Strike their necks” (Colpisci i loro colli), il video dura poco meno di cinque minuti e mostra il bambino che, sorridente, consegna i coltelli uno ad uno ai militanti dello Stato Islamico.
 
 
Nel ribadire la condanna della violenza terrorista perpetrata dall'ISIS e da altri gruppi legati alla stessa ideologia del califfato, ovvero il wahabismo e il salafismo, chiediamo alla comunità internazionale di agire e di fermare questo gruppo criminale.
 
Ali Reza Jalali, Brescia 29 marzo 2015

giovedì 26 marzo 2015

Ali Reza Jalali all'IRIB: Negoziati su nucleare Iran, principale causa di divergenza tra Obama e Netanyahu (AUDIO)

 
 
 
 
TEHERAN (RADIO ITALIA IRIB) - Ali Reza Jalali, presidente del Centro Studi Internazionale “Dimore della Sapienza”,  saggista e analista delle questioni politiche internazionali, partecipando a un'intervista con la nostra Redazione ha esaminato i vari aspetti dell'attuale divergenza tra Israele e USA.
      
Per ascolatare la versione integrale delle affermazioni di Jalali potete cliccare qui sotto:
 
 
 

martedì 24 marzo 2015

Filippo Bovo: ISIS. UNA MINACCIA ALL'ISLAM

ANTEO EDIZIONI ha dato alle stampe un nuovo interessante libro legato all'attualità del panorama europeo e internazionale, dal titolo ISIS. UNA MINACCIA ALL'ISLAM. Il saggio è stato scritto da Filippo Bovo, già coautore del libro BATTAGLIA PER IL DONBASS.





Ali Reza Jalali ha curato l'introduzione del testo.
 
Il libro sarà a disposizione degli interessati al costo di 15 euro. Per maggiori informazioni contattare la casa editrice tramite il sito internet.

ISBN 9788898444311

mercoledì 18 marzo 2015

Primo volume dei QUADERNI DELLA SAPIENZA, pubblicazione infra-dipartimentale del CeSIDiS - Centro Studi Internazionale Dimore della Sapienza


 
 
A breve sarà disponibile il primo volume dei QUADERNI DELLA SAPIENZA, pubblicazione infra-dipartimentale del CeSIDiS - Centro Studi Internazionale Dimore della Sapienza
 
I soci del Centro Studi ne riceveranno gratuitamente una copia
 
INDICE DEL VOLUME:
...
 
Dipartimento di studi giuridici, economici e politici
 
- Paolo Bogni, Geopolitica e sovranità monetaria
- Lorenzo Centini, La Creative Class di Richard Florida: la nuova frontiera del Capitalismo morale?
 
Dipartimento di studi islamici
 
- Luis Alberto Vittor, Verso una definizione di eterodossia nell’Islam
- Hajj °Abbās Di Palma, Selezione di tradizioni autentiche dal “capitolo del monoteismo” (kitāb al-tawĥīd) dell’Uŝūl al-Kāfī
 
Dipartimento di studi storici
 
- Paolo Rada, La figura di Salman Farsi
- Valeria Lussana, L’ideologia del Ba’th (hizb al-Ba‘th al-arabi al-‘Isthiraki) in Siria
 
Dipartimento di studi filosofici, metafisici e tradizionali
 
- Giuseppe Aiello, La Hikmat al-Ishraq di Suhrawardi: rapporti con Zoroastro e il buddhismo
- Gary M. Legenhausen, La relazione tra filosofia e teologia nell’era post-moderna
 
Dipartimento di studi iranici
 
- Claudio Mutti, Iran: Pace e Giustizia
- Filippo Maria Bertotti, Vedute di Città Perfette
 
Dipartimento di studi linguistici e letterari
 
- Wendell Berry, Ignoranza
- Vito Parisi, Virgo Praedicanda, Virgo fidelis, Virgo prudentisima
 
Recensioni
 
- Adelaide Seminara, "Il linguaggio segreto dell’Antelami" di Claudio Mutti
- Eduardo Ciampi, "Considera la terra" di Lord Northbourne
 
 
PER OGNI INFO